La valvola termostatica o ''termovalvola''

Come funziona e quali sono i vantaggi delle valvole termostatiche?

Conosciuta più comunemente come “termovalvola”, la valvola termostatica è la manopola, ormai di uso comune negli impianti di riscaldamento centralizzato, che consente di scegliere tra 5 opzioni di temperature diverse. Se sei un amministratore di condominio e devi installare un sistema di contabilizzazione del calore, è bene sapere più nello specifico come funziona e a cosa serve esattamente la “termovalvola”, per installare la tipologia ottimale all’impianto di riscaldamento.

La valvola termostatica è una valvola che si apre in maniera proporzionale alla differenza fra la temperatura impostata sulla testa termostatica, ovvero il sensore di temperatura, e la temperatura dell’ambiente rilevata. La testa termostatica agisce sulla valvola aprendola o chiudendola per permettere di raggiungere la temperatura ambiente desiderata. Insomma, senza questo elemento fondamentale è impossibile gestire la temperatura della stanza a piacimento e ottimizzare i risparmi di energia!

RICHIEDI INFORMAZIONI
  • Controllo della quantità di calore emesso dal calorifero per ogni singola stanza
  • Bilanciamento automatico dell’impianto
  • Valorizzazione degli interventi di coibentazione termica della casa

LA PRECISIONE PER OGNI RADIATORE

Le nostre valvole termostatiche con sonda a distanza possono essere installate anche nei radiatori incassati o parzialmente chiusi da mobili o tendaggi, senza falsare la temperatura della stanza!

PROGRAMMARE I CONSUMI PER AUMENTARE L'EFFICIENZA

Le nostre testine cronotermostatiche sono dotate di tecnologia elettronica per programmare la temperatura stanza per stanza e per fascia oraria. Dì addio agli sprechi!

LA TECNOLOGIA PER IL RISPARMIO

Selezioniamo i migliori modelli di valvole termostatiche per assicurare le migliori prestazioni, la comodità e la praticità per l’utente, l’unico vero artefice del risparmio!

Contattaci per saperne di più

detentori-high-style

PERCHÉ LIMITARSI NEL RISPARMIO?

I vantaggi delle valvole termostatiche elettroniche

Perché limitarsi a un controllo manuale dl calore, recandoti stanza per stanza a regolare le valvole termostatiche e cambiare la temperatura quando necessario? Con le nostre testine cronotermostatiche digitali puoi pianificare i tuoi consumi programmando la temperatura di ogni stanza in base alla necessità e al suo utilizzo. Puoi stabilire le fasce orarie in cui vuoi godere di maggior tepore e quelle in cui risparmiare, per ottimizzare i consumi senza rinunciare al comfort!

Tipologie di valvola termostatica: come scegliere il più adatto?

L’efficienza dell’impianto di contabilizzazione del calore dipende anche dalla scelta delle valvole termostatiche. Oggi se ne possono trovare tantissime in commercio delle marche più disparate e con diverse funzioni, ma è sempre importante avvalersi di una consulenza professionale per scegliere la tipologia più adatta al proprio impianto di riscaldamento.

Una prima classificazione può essere fatta in base al numero delle vie, che può andare da 2 a 4 o combinate. Le più diffuse sono quelle a 2 vie, utilizzare, infatti, per gli impianti di riscaldamento a sorgente.

Per quanto riguarda, invece, le funzionalità, puoi scegliere tra 3 diverse tecnologie:

  • La valvola termostatica tradizionale. Queste si basano su un funzionamento meccanico, per cui vanno regolate manualmente e non possono essere programmate per gestire temperature diverse all’interno di uno stabile, ma vanno regolate di volta in volta in base alla necessità.
  • La valvola termostatica elettronica. Essendo dotate di comandi elettronici, possono regolare la temperatura ambiente sulla base di più set-point. Questa caratteristica permette di programmare le valvole per gestire più temperature a seconda dei locali e del periodo, in alcuni casi con la funzionalità aggiuntiva della modalità “vacanze”, che consente di sospendere le impostazioni solite in caso di assenza prolungata.
  • La valvola termostatica connessa. L’ultima generazione di valvole termostatiche  è quella connessa in rete a una serie di dispositivi, gestiti da remoto attraverso un’applicazione.

Valvole termostatiche elettroniche: un ottimo bilanciamento tra costi e funzionalità

Se sei un amministratore di condominio alle prese con la scelta di una ditta per la contabilizzazione del calore, è necessario partire da una corretta valutazione di costi e benefici. Per scegliere le migliori termovalvole a un prezzo vantaggioso, devi innanzitutto valutare le opportunità pratiche di ogni soluzione in base alle necessità degli utenti finali, alle caratteristiche dello stabile in questione e in base al budget stabilito in sede di assemblea condominiale.

Oltre al costo iniziale, però, è importante valutare i vantaggi pratici e l’ammortizzazione delle spese nel tempo legata all’eventuale risparmio. Le valvole termostatiche elettroniche, dotate di testina cronotermostatica, sono un ottimo compromesso per godere dei vantaggi pratici di questa tecnologia rientrando in breve tempo nei costi.

Nonostante il prezzo più elevato, infatti, consente una pianificazione dei consumi più efficiente e precisa. Regolare le temperature manualmente volta per volta, oltre a essere più scomodo, difficilmente viene fatto in maniera sistematica per ogni stanza e per ogni fascia oraria. Le valvole termostatiche elettroniche, invece, permettono di impostare una sola volta tutti parametri in base alle abitudini, massimizzando il risparmio senza doversi ricordare di regolare le manopole di volta i volta.

Massimizzare l'efficienza nel tempo: uso e manutenzione delle valvole termostatiche

L’efficienza e la durata delle valvole termostatiche dipende sicuramente dalla qualità dell’apparecchio e dalle sue caratteristiche tecniche, ma un uso corretto è quello che garantisce il massimo del risparmio e che aiuta a preservare le prestazioni ottimali delle valvole.

Per utilizzare al meglio le valvole termostatiche è necessario seguire alcune utili accortezze pratiche:

  • Mai mettere a “0” tutte le valvole termostatiche quando la casa è vuota per diverso tempo. Facendolo si rischia infatti che i tubi gelino se le temperature sono troppo basse. La posizione “*” (antigelo) in questo caso è consigliata.
  • È importante far sfiatare i termosifoni all’inizio della stagione invernale. Per farlo hai bisogno una chiave per il radiatore, un secchio e un panno.
  • Durante la stagione estiva è consigliabile lasciare le termovalvole sulla posizione 5. Se chiusa, infatti, si rischia che l’otturatore blocchi col caldo la parte in ottone, provocando un blocco o malfunzionamento del radiatore con la riapertura invernale dell’impianto di riscaldamento.

Contatti

Per essere protagonista del risparmio puoi sempre contare su di noi

 

RICHIEDI INFORMAZIONI